Stellantis

In occasione del lancio della nuova Alfa Romeo Tonale, Stellantis, in collaborazione con Bcode e KNOBS, ha sviluppato una nuova UX nel mondo automobilistico, introducendo la tecnologia blockchain per certificare l’atto di proprietà di una macchina in digitale tramite NFT.

Chi è Stellantis

Stellantis è uno dei leader mondiali nella produzione di veicoli e nella fornitura di servizi di mobilità sostenibili, connessi, sicuri ed economicamente accessibili.

Stellantis, con questo progetto, permette agli acquirenti dell’Alfa Romeo Tonale di ricevere in formato digitale e incorruttibile la certificazione di proprietà dell’auto associata ad un NFT.

La Web App che Bcode e KNOBS hanno sviluppato per Stellantis, e Alfa Romeo, è strutturata partendo dalla tecnologia di Bcode, rimanendo dunque una soluzione chiavi in mano e decentralizzata.

Infatti, creando un account sulla Web App, verrà creato in automatico un wallet self-custodial, permettendo all’utente di scaricare la sua frase seed in fase di creazione.

Una volta riscattato l’NFT della propria auto, la casa madre può notarizzare ogni azione effettuata con l’auto, e dunque certificarne la storia su blockchain.

Vantaggi

Ogni proprietario di una Alfa Romeo Tonale può far certificare i dati di manutenzione del veicolo dimostrandone la storia e garantendone una valutazione superiore nel mercato secondario.
La notarizzazione dei dati consente di scrivere, tramite hash, in modo certo, immutabile ed incorruttibile, un set di dati su blockchain.

Oltre la scrittura dell’hash su blockchain avviene anche il caricamento del file o foto su IPFS, garantendo dunque trasparenza e verificabilità di ciò che viene scritto su blockchain.

Vantaggi

Ogni proprietario di una Alfa Romeo Tonale può far certificare i dati di manutenzione del veicolo dimostrandone la storia e garantendone una valutazione superiore nel mercato secondario.
La notarizzazione dei dati consente di scrivere, tramite hash, in modo certo, immutabile ed incorruttibile, un set di dati su blockchain.

Oltre la scrittura dell’hash su blockchain avviene anche il caricamento del file o foto su IPFS, garantendo dunque trasparenza e verificabilità di ciò che viene scritto su blockchain.

Non ti chiediamo di immaginare come sarà il Web3.
Con Bcode è tutto pronto all’uso.

Nessuna carta di credito!

Attenzione

Per un corretto utilizzo del software e per accedere alla prova gratuita crea il tuo account Bcode Software da Desktop.

Grazie